Bruni è un nome, un marchio, un’azienda che opera sul mercato mondiale delle armi a salve da cinquant’anni.

Fondata negli anni sessanta dalla signora Bruna Bruni classe 1920, l’azienda muove i primi passi nel campo commerciale di fuochi d’artificio e pistole giocattolo.
Grazie al grande successo riscontrato Bruni si espande e diviene produttore indipendente di armi a salve e lanciarazzi debuttando nel 1981 alla fiera internazionale delle armi di Norimberga con il primo articolo marchiato BBM, la OLYMPIC 380.
Proprio in quell’anno, proprio sulla strada per la Germania, a causa di un incidente stradale, Bruna Bruni perde la vita.
Nel giorno più importante.
Il marito Vittorio Frigerio e i due figli, l’ingegner Paolo Frigerio e la Signora Giovanna Frigerio portano avanti l’impresa della Signora Bruni, affermandosi sempre di più e consolidando il marchio.
Con l’uscita dalla società dell’ingegner Frigerio e successivamente con la morte del marito Vittorio Frigerio l’azienda è rappresentata e condotta con brillante successo dalla Signora Giovanna Frigerio.
Dal 2018 La signora Frigerio è sostenuta dall’unico figlio, Alessandro Bollini Frigerio, classe 1998.

Nel 2021 BBM è un marchio riconosciuto in tutto il mondo ed esporta in circa trentacinque paesi, promuovendo il Made in Italy.
Ancor oggi la OLYMPIC 380 è uno degli articoli più venduti.

Bruna ne sarebbe orgogliosa.